Putin parla direttamente agli americani

12.09.2013 12:19

Putin, il presidente della Russia, parla direttamente agli americani.

Ammetto che ultimamente ho seguito spesso gli interventi di Putin ai vertici del G8 e del G20. I suoi interventi mi hanno aiutato a capire il funzionamento del sistema di potere che gira intorno al Word Economic Forum di Davos e l'influenza dei loro organismi come l'OCSE, l'FMI e la Banca Mondiale.

Guardate la bacchettata di Putin all'esportatore di Democrazie:

"Gli eventi recenti in Siria mi hanno spinto a parlare direttamente al popolo americano e ai suoi leader politici", esordisce Putin nel suo editoriale. "È importante farlo in un momento in cui c'è una comunicazione insufficiente tra le nostre società [...]. Le nostre relazioni hanno passato fasi diverse. Siamo stati l'uno contro l'altro durante la Guerra Fredda. Ma siamo stati anche alleati un tempo, e abbiamo sconfitto i nazisti insieme. E l'organizzazione internazionale delle nazioni - le Nazioni Unite - è poi sorta per evitare che una tale devastazione avvenisse ancora.
fonte: huffingtonpost

 

 

 

 

 

L'intervento di Putin è la reazione al discorso di Obama agli americani di martedì.

Secondo Obama, la determinazione dell'America a punire i crimini di Assad "è ciò che rende gli Stati Uniti diversi". "È questo - ha detto Obama - che ci rende eccezionali. Con umiltà, ma anche con risolutezza, non dobbiamo mai perdere di vista questa verità essenziale".
fonte: huffingtonpost

 

 

 

 

Putin ci ricorda il pericolo che c'è attualmente di incendiare tutto il medioriente, compreso Israele:

But there is every reason to believe it was used not by the Syrian Army, but by opposition forces, to provoke intervention by their powerful foreign 
patrons, who would be siding with the fundamentalists. Reports that militants are preparing another attack — this time against Israel — cannot be ignored.
fonte: www.nytimes.com

 

 

 

We must stop using the language of force and return to the path of civilized diplomatic and political settlement.
Putin, fonte: www.nytimes.com

 

 

 

Putin, ci fa notare che anche il mondo economico si infiammerebbe e renderebbe impossibile affrontare gli enormi problemi del momento:

If we can avoid force against Syria, this will improve the atmosphere in international affairs and strengthen mutual trust. It will be our shared success and open the door to cooperation on other critical issues.
Putin, fonte: www.nytimes.com

 

 

 

 

Non so chi è Putin, e quale demoniaco dittatore sia.

Ok, Putin è "cattivo", punisce le Femen che non rispettano il culto nei luoghi di culto, non permette ai gay il matrimonio, e non so cos'altro. 

Ma se ci schieriamo negli affari internazionali in base a cose del genere, non possiamo conoscere il pensiero dei personaggi internazionale che sono fuori l'influenza della NATO.

Visto il periodo storico, provate a diffondere questi 2 articoli:

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2012/09/la-bufala-di-henry-kissinger-che-pero.html

http://oligarchia.webnode.it/news/la-bufala-di-henry-kissinger-che-per%C3%B2-non-%C3%A8-una-bufala/

 

Contattaci